Consigliati

Piastre di sale rosa dell’Himalaya, come pulirle e utilizzarle

Piastre di sale

Piastre di sale rosa dell’Himalaya, cosa sono? Probabilmente non ne hai mai sentito parlare. O, forse, soltanto di striscio, senza mai capire effettivamente di cosa si tratta. Ma, dopo aver letto la nostra guida, ne saprai molto di più sulle piastre di sale rosa dell’Himalaya.

Comprenderai cosa sono, come utilizzare e quali step bisogna seguire per pulire queste particolari piastre. Andiamo subito nel dettaglio!

Che cosa sono le piastre di sale rosa dell’Himalaya

Le piastre di sale rosa dell’Himalaya sono delle piastre realizzate con un materiale molto specifico e particolare: un sale marino fossile che ha…oltre 200 milioni di anni!

Viene detto ‘dell’Himalaya’ per rimarcare come venga estratto proprio da questa catena montuosa che si trova nell’Asia meridionale. Inoltre, stando a diversi studi, è tra i sali migliori in Oriente. Non a caso, nella parte est del mondo è il più usato, nonché quello più conosciuto.

Anche la sua estrazione è quasi completamente artigianale, come un tempo. Estratto a mano, viene lavorato e tagliato nelle miniere del Pakistan, per essere macinato a pietra. Un processo certosino, necessario per non fargli perdere tutte le sue qualità e il suo colore, il rose con le annesse sfumature.

Ora che hai capito che cos’è, andiamo a vedere come utilizzarlo.

Come utilizzare le piastre di sale himalayano

Le piastre di sale himalayano possono essere utilizzate in due modi di cottura, a fuoco e al forno, nonché anche a freddo.

La modalità di utilizzo a freddo viene utilizzata nel servire il sushi o, comunque, tutto ciò che è a base di pesce fresco. Date le sue caratteristiche, infatti, dal punto di vista estetico offre un colore in più per abbellire il piatto e dall’altro un po’ di sapidità naturale. Prima di usare le piastre di sale himalayano, però, è necessario raffreddarle nel congelatore per circa 15 minuti.

Per la cottura a fuoco, ti basta semplicemente inserire il telaio con la piastra nel fornello e, dopo che si è raggiunta la temperatura desiderata, appoggiare il cibo che vuoi servire ai tuoi ospiti. Senza aggiungere alcun condimento.

Per la cottura a forno, invece, o utilizzi il metodo classico – inserire il cibo nel forno e aspettare i minuti necessari affinché il piatto si riscaldi – oppure il metodo della cottura a vista. Accendi il forno un po’ prima, lo fai arrivare alla massima temperatura e, a quel punto, inserisci la piastra di sale dell’Himalaya. Dopo circa un’oretta, apri il forno e prendi la piastra di sale. Successivamente, la lasci sul tavolo e attendi che raggiunga la cottura giusta all’esterno.

Operazioni molto semplici, che esaltano anche la facilità di utilizzo dell’attrezzo.

Come pulire le piastre di sale rosa

Dopo aver cucinato, però, ti tocca pulire le piastre di sale rosa. Nonostante la delicatezza dell’oggetto, gli step da seguire sono facili e, soprattutto, rapidi. Ed è proprio questo uno dei punti di forza delle piastre di sale himalyano.

Primo consiglio: essendo il sale un materiale idrosolubile, le piastre rosa non vanno assolutamente messe in lavastoviglie. E nemmeno fatte immergere nell’acqua. E, allora, ti chiederai: “Come è possibile lavarle?“.

La risposta è molto più semplice di quello che pensi. Ti basta semplicemente prendere una spugna abrasiva e cominciare a pulire. Usa la parte più dura solo quando lo sporco è incrostato.

Non usare nessun additivo chimico sulle piastre di sale rosa dell’Himalaya perché è completamente naturale. Quindi, per questo, deve mantenere inalterate tutte le sue caratteristiche. Potrebbe capitare, infine, che a lungo andare il colore rosa diventi più sbiadito: non preoccuparti, è semplicemente dovuto ai tanti utilizzi. Le sue prestazioni rimangono inalterate.

Facile da utilizzare, rapida da pulire, più metodi di cucina: acquista subito una piastra di sale rosa dell’Himalaya!