Consigliati

Quali quadri appendere nella tua casa

Quali quadri appendere nella tua casa

Che tu abbia una vena artistica o meno, i quadri sono un oggetto importante per la casa. Poi, magari, possono piacere o non piacere. Ma tutto questo va direttamente nei gusti personali di ognuno di noi.

Al di là, quindi, del giudizio estetico, è importante scegliere i quadri che più sono affini a noi. Infatti, non dobbiamo cadere nell’errore di prendere quelli che piacciono agli altri. Ma devono rendere ancora più personale le quattro mura domestiche in cui abitiamo. L’errore più comune è, infatti, quello di prendere dei quadri che sono di grandi artisti, senza neppure sapere cosa rappresentano, ma è solo per dare un tono alla propria abitazione o al proprio ufficio. Nulla di più sbagliato.

Ogni casa, ogni immobile, ogni abitazione rappresenta un qualcosa di noi stessi. Ed è giusto che abbiano delle caratteristiche specifiche. Ecco, al riguardo, alcuni consigli.

Quadri che rappresentano i tuoi viaggi

I viaggi sono una componente di ogni persona. Alzi la mano chi non è mai uscito dalla propria regione. Soprattutto in tempi di pandemia, infatti, il valore esperienziale dei viaggi è salito enormemente.

E non è certamente un caso che ci sono quadri in cui vengono rappresentati dei luoghi specifici. Posti in cui ci è stati. Città in cui ci si vuole andare. Dalle mete esotiche a paesaggi naturalistici invernali. Non fa alcuna differenza.

L’importante è che abbiano come tema i viaggi. Un quadro può essere anche un semplice collage di foto. Insomma, diamo libero sfogo alla fantasia. Molte volte, quando si va a trovare un amico, si vede come ci siano dei quadri che possono anche essere delle raffigurazioni di fotografie in maniera più artistica. Si tratta di uno stratagemma per dare un tocco in più anche a oggetti che sono presenti, come gli accessori per la cucina.

Proprio per il discorso che si faceva prima, i quadri devono essere qualcosa di personale. E cosa c’è di più personale rispetto a un viaggio che è stato fatto?

Quadri che parlano di te

Questo può essere un po’ il corollario di quanto scritto precedente. Un quadro, come una foto, parla di noi. Ci rappresenta. Ci fa capire e aiuta a comprendere agli altri noi chi siamo. Ebbene, un quadro in cui si parla di te potrebbe essere una ottima soluzione per rendere particolare la propria casa.

L’abitazione è una della cose più personali che ci siano. Ed è giusto che qui ci mettiamo i nostri oggetti. Se ci piace un particolare attore, possiamo mettere un quadro che lo raffigura. Oppure se ci interessa una particolare corrente artistica, installiamo un quadro del maggior pittore che la rappresenta.

Per non parlare di un viaggio fatto all’estero, di un ricordo immortalato. Questi sono solo degli esempi. Non c’è limite alla tua fantasia, a patto che, appunto, sia un qualcosa di personale. E, anzi, molte volte si crea un ambiente che è tutt’uno con uno stile e con la personalità di chi deve viverlo. Infatti, si possono vedere quadri che hanno lo stesso colore dei divani e delle poltrone, giusto per fare due esempi. La sfumatura, ovviamente, dipende dai gusti di una singola persona, però più il riquadro è personalizzato e più è possibile far sì che il quadro possa stupire tutti coloro che ti vengono a trovare.

Quadri dello stile artistico che ti piacciono di più

Chi lo ha detto che bisogna necessariamente adeguarsi alla massa? Se ti piace un particolare stile artistico, nulla ti vieta di poter appendere un quadro proprio di quel tipo. Che sia l’astrattismo, il realismo, il futurismo e chi più ne ha più ne metta.

Non c’è alcuna differenza. Anzi, più le tue preferenze sono ‘originali’ e più il quadro sarà davvero personalizzato. In ogni caso, però, ricorda sempre che devi appenderlo nel luogo giusto.

Se tu vuoi appendere un quadro per bambini, ovvio che debba farlo nella stanza dei tuoi figli. Altrimenti sarebbe fuori contesto.

Quadri che si adattano al contesto circostante

A proposito di contesto, in quest’ultimo paragrafo proviamo ad approfondire il tutto. Prima abbiamo fatto l’esempio dei quadri da appendere nelle varie stanze. Non è, però, l’unico processo di contestualizzazione.

Infatti, è importante anche capire in quale città risiede. E in che zona. Esemplificando, se abiti in montagna,  è ovvio che i quadri debbano rappresentare quel genere là. O, comunque, devono rappresentare un riferimento. Se, invece, abiti in centro città, l’atmosfera sarà totalmente diversa e, appunto, più cittadina.

Quindi, il contesto riguarda sia la parte interna dell’immobile che all’esterno. Certo, poi c’è chi abita in campagna ma vuole vivere in città e ha quadri ‘nostalgici’, così come l’opposto. Ma sono casi particolari. È davvero brutto vedere, ad esempio, delle case o delle costruzioni che mal si conciliano con il contesto in cui sono circondati. Si tratta di un qualcosa che deve essere tenuto fortemente in considerazione. Per contesto, si intendono vari aspetti. Un esempio? Un bel quadro, se si ha la possibilità, da appendere vicino al muro di una piscina in giardino può essere gradevole.

Il succo, comunque, è che non bisogna sottovalutare l’importanza dei quadri. Perché, davvero, possono dare una notevole marcia in più e rendere ancora più bello l’ambiente in cui vivi. Senza, per giunta, dover spendere per forza un mucchio di soldi. Il che, di questi tempi, non è certamente un aspetto di poco conto.