Consigliati

Doccia solare da esterno: cos’è?

docce-solari-da-esterno

La doccia solare da esterno: cos’è? In quest’articolo ti mostrerò le caratteristiche e le peculiarità di questo nuovo accessorio per l’esterno della casa, molto utile in vista della bella stagione.

Doccia solare da esterno: cos’è e cosa sapere

La doccia solare da esterno è ormai entrata a far parte della gamma di accessori per giardino e terrazzo più indispensabili ed eleganti: con un design curato nei minimi particolari, la doccia solare nasce come una pratica idea completamente green. Scopriamo perché:

Indice:

 

Cos’è la doccia solare da esterno

Improvvisamente abbiamo iniziato a sentire sempre più spesso e frequentemente questa parola: doccia solare. Ma cos’è, di cosa si tratta? E perché si chiama così?
La doccia solare da esterno acquisisce questo termine grazie alla sua principale caratteristica: si alimenta attraverso i raggi solari.
In commercio esistono differenti modelli di doccia solare, con sistemi differenti: in alcuni di questi vi è presente un serbatoio di stoccaggio per l’acqua calda (le più capienti arrivano ai 75 litri), mentre in altri è presente una strategia in grado di riscaldare istantaneamente l’acqua.
Insomma, che avvenga attraverso l’utilizzo di pannelli solari o con un serbatoio, la rivoluzione risiede nel riscaldamento dell’acqua con la semplice ricezione dei raggi solari.
Si tratta, dunque, di una struttura completamente ecologica ed economica: non vi è alcun tipo di consumo di energia elettrica, nota molto importante sia per quanto riguarda la salvaguardia dell’ambiente sia del portafogli.

Come funziona una doccia solare da esterno

Proviamo adesso ad addentrarci, in modo da comprendere meglio un meccanismo tipico di una doccia solare da esterno: in alcune docce, il sistema installato riesce a raccogliere circa 8 litri di acqua riscaldata dai raggi solari. In circa 2 ore di esposizione solare, questi 8 litri di acqua riescono a raggiungere una temperatura che si aggira sui 60°. L’acqua fredda trasportata dal tubo collegato al rubinetto si mescolerà all’acqua preriscaldata… Nulla di più semplice!
Una nota importante da tenere bene a mente è data dall’accumulo di energia termica: l’acqua immagazzinata resterà calda per tutto il giorno, a prescindere dalla capienza del serbatoio e dalla frequenza di utilizzo. Bisogna, ovviamente, prestare attenzione a dove collocare la doccia: prediligere un punto molto soleggiato evitando possibili ombre.

Installazione di una doccia solare da esterno

Come detto, la doccia solare non necessita di collegamento ad alcun tipo di fonte di energia elettrica: basta collegarla ad un rubinetto d’acqua fredda, anche con un semplice tubo flessibile. Questo permette un’installazione semplice e rapida, senza necessità di lavori difficoltosi. Solitamente, le docce solari vengono collocate esternamente: in prossimità di una piscina per togliere il cloro dalla propria pelle, o anche in giardino e in terrazzo per rinfrescarsi durante le soleggiate giornate estive. Grazie alla semplice e comoda struttura che generalmente compone una doccia solare da esterno, può essere facilmente messa da parte alla fine dell’estate, magari in un box o in una casetta.

La doccia solare come accessorio di design

Esistono differenti modelli di doccia solare sul mercato che, oltre a differire per le prestazioni e per le capacità di accumulo del serbatoio, mettono in mostra anche un lato creativo.
Il design che si è sviluppato intorno alle docce solari da esterno ha permesso la produzione di oggetti sempre più unici e innovativi, che si sposano perfettamente con l’ambiente in cui viene inserita e donando anche un accento di originalità al proprio giardino.
Sono sul mercato, infatti, moltissime docce da esterno dai colori e dai materiali più disparati e versatili: in polietilene, in legno teak, in pvc, alluminio o acciaio. Non resta che scegliere la nostra doccia solare da esterno in previsione di una bella rinfrescata casalinga!