Consigliati

Bonus mobili 2022: come funziona e come ottenerlo

Bonus-mobili-2022

Il bonus mobili 2022 è una delle cose che non puoi farti scappare nel caso in cui hai deciso di ristrutturare o apportare un upgrade nella tua casa. In questo articolo ti mostro come funziona e come ottenerlo.

Bonus mobili, arriva la proroga grazie alla legge di bilancio

A seguito dell’approvazione della legge di bilancio 2022, è stato accresciuto il tetto di spesa del bonus elettrodomestici 2022 fino a 10.000 euro. Un ottimo tetto soprattuto se vuoi decidere di apportare dei cambiamenti in casa. Se ti stati chiedendo come funziona, quali sono i requisiti e come richiedere il bonus mobili 2022, non ti resta che leggere quest’articolo.

Come detto, grazie alla legge di bilancio 2022 è arrivata la proroga del bonus mobili 2022. Ovviamente non è previsto solo per questo anno, ma sarà disponibile per tre anni. Il tetto di spesa è stato previsto per 10mila euro (nella prima bozza della legge di bilancio il tetto era di 5mila euro: limite massimo previsto per il 2023 e 2024.

Come funziona il bonus mobili 2022?

Per usufruire del bonus mobili sarà necessari l’acquisto di mobili ed elettrodomestici che presentino sull’etichetta energetica una classe energetica A +, o una classe A per i forni. Come ottenere la detrazione? L’acquisto dei mobili o degli elettrodomestici dovrà avvenire con dei pagamenti con bonifico o carta di credito. Il bonus non è previsto per chi effettua il pagamento in contanti, oppure con assegni. Detrazione che può essere richiesta anche con il finanziamento a rate.

Bonus mobili 2022: cosa prevede l’Agenzia delle Entrate?

Secondo quanto ammesso dall’Agenzia delle Entrate, all’interno del bonus mobili rientrano anche le cucine, oltre ai mobili e pensili che sono realizzati dagli artigiani. Questi però non sono i soli. Vediamo una lista completa di tutto quello che rientra nel bonus:

  • letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi;
  • apparecchi di illuminazione (lampadari, lampade da terra e lampade da tavolo).

Come ottenere il bonus mobili 2022?

Come richiedere il bonus mobili? Per ottenere uno sconto in fattura è necessario conservare i seguenti documenti ottenuti dopo l’acquisto:

  • attestazione del pagamento
  • fatture di acquisto dei beni;
  • scontrino con il codice fiscale dell’acquirente che indichi quantità e qualità dei beni acquistati.

Una volta indicate le spese sostenute, all’interno della dichiarazione dei redditi, l’Agenzia delle Entrate, riconoscerà al contribuente che usufruisce della detrazione, tutte le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio.

Secondo quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate, uno dei coniugi sostiene le spese per la ristrutturazione edilizia e un altro quelle per l’arredo dall’altro, il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici non sarà riconosciuto.

Quando si richiede il bonus mobili 2022, non è previsto lo sconto in fattura.  La detrazione non porta nemmeno alla cessione del credito, ma solo a detrarre la spesa sostenuta nella dichiarazione dei redditi.

Bonus mobili 2022, senza ristrutturazione è possibile?

Il bonus mobili 2022 però viene riconosciuto solo quando realizzi una ristrutturazione edilizia, – singole unità immobiliari residenziali, parti comuni di edifici residenziali – e non se acquisti mobili al di fuori della ristrutturazione. Nel caso di interventi su parti condominiali –  guardiole, appartamento del portiere, lavatoi -, i condòmini hanno diritto alla detrazione. Verrà riconosciuta la propria quota, in base ai beni acquistati e destinati ad arredare queste parti. Se vengono acquistati arredi per la propria abitazione, il bonus mobili 2022 non è concesso.

Bonus mobili 2021 con GiordanoShop

Sono diversi i bonus che riguardano anche delle ristrutturazioni parziali e sul quale noi di GiordanoShop ti possiamo aiutare. Puoi usufruire delle detrazioni fiscali anche con noi. In che modo?

  • Basta effettuare un acquisto presso il nostro store
  • Pagare con bonifico o finanziamento per testimoniare l’acquisto
  • Conservare il numero della fattura e la data di emissione da inserire nel bonifico

Cosa aspetti? Acquista i tuoi nuovi mobili sul nostro store e approfitta del bonus per ristrutturare la tua casa.