Consigliati

I segreti su come fare un barbecue perfetto. I nostri consigli

Barbecue

Si scrive barbecue, ma si legge estate. Cosa c’è di più estivo di una grigliata di carne, pesce o verdura all’aria aperta? Un bbq è senza dubbio sinonimo di tempo all’aperto e in buona compagnia.  Se sei interessato all’acquisto di un barbecue, non esitare, continua pure a leggere il nostro post. Qui troverai i migliori consigli sull’acquisto di griglie e prodotti per la combustione. Leggi la nostra guida all’acquisto e non avrai più dubbi su quale potrà essere il tuo futuro barbecue.

Barbecue, le origini di un rito

Il termine barbecue è a dir poco incerto. Le ipotesi più accreditate sono quelle che fanno derivare il termine dalla parola “arawak”, in un dialetto haitiano. Lo stesso termine potrebbe essere stato a sua volta assunto dalla lingua spagnola. Nella lingua castigliana il termine si sarebbe trasformato nella parola “barbacoa” Quel che è certo è che nell’attuale lingua caraibica il termine “brabacot” sta ad indicare una costruzione realizzata con canne o rami a formare una griglia. Al di sotto di questa grata viene acceso il fuoco. Al di sopra, invece,  vengono cucinate le varie pietanze. Al di là dell’origine del termine, quel che è certo è che la cottura del cibo, e della carne in particolar modo, segna una pietra miliare nella storia dell’uomo.  L’utilizzo del fuoco segna, infatti, la nascita della cucina e con essa di una prima importante forma di civiltà.

I segreti del barbecue perfetto

il rito del bbq si è sviluppato maggiormente nelle Americhe. statunitensi e sudamericani sono considerati maestri di questo metodo di cottura. Ma anche qui in Italia, il rito della grigliata non è certo una novità e sta sempre più crescendo, complice una maggior disponibilità di tipologie diverse di griglie sul mercato.  Continuate a leggere se volete conoscere i trucchi del bbq perfetto.

  • Collocazione Posizionate la vostra griglia in una posizione riparata da fonti di corrente. Questo vi consentirà di evitare dispersione di calore e di mantenere la temperatura ottimale.
  • Legna Scegliete bene la legna da ardere. Il nostro consiglio è quello di preferire legnami come il frassino, la quercia, il ciliegio, l’ulivo. Legna, in altre parole, definita “forte”. In alternativa potrete usare anche la carbonella. La cosa fondamentale è che il fuoco non evolva in fiammate, ma che rimanga sotto forma di brace ardente.
  • Cottura Tenete presente la cottura e i tempi ideali associati a ciascun alimento.

Cosa cuocere sul barbecue

Cosa cuocere sul vostro barbecue? Beh, la scelta degli alimenti è molto ampia. Continua a leggere per una rapida ma esauriente panoramica.

  • Carne Senza dubbio la carne è la regina del bbq. Manzo, maiale, ovini, ma anche il pollame risultano tutte scelte ottime. Gli accorgimenti però sono solo due. Evitate di appoggiare sulla griglia rovente la carne appena uscita dal frigorifero. Lo stesso vale per la carne precedentemente marinata, soprattutto se marinata nell’olio. Si sa che l’olio e il fuoco sono un’accoppiata fa dir poco esplosiva.
  • Pesce Anche le grigliate di pesce e molluschi, soprattutto al mare, sono molto in voga. Il pescato che maggiormente si presta alle grigliate sono senza dubbio i grossi pesci tagliati in tranci come il salmone, il pesce spada o il tonno, oppure molluschi come polpi, seppie e calamari. Oltre ai dovuti tempi di cottura di ciascun pesce, nel caso voleste cuocere anche altre tipologie, vi consigliamo di cuocerli sempre con la pelle rivolta sulla griglia per evitare che si attacchino e si sfaldino completamente.
  • Frutta e verdura E già, oltre alle tipiche fette di zucchine e melanzane, anche la frutta alla griglia si afferma come una tendenza culinaria dell’ultimo periodo. Ananas, Anguria e pesche, tra i frutti più indicati.

Tipi di barbecue

In base alle tue esigenze potrai scegliere tra:

  • Griglia elettrica Per coloro che non dispongono di uno spazio all’aperto in commercio sono disponibili delle griglie elettriche, altrimenti anche dette bistecchiere.
  • A gas Pratico, economico e non produce fumi molesti. L’ideale se non si vuole disturbare troppo il vicinato. Si può alimentare tramite il metano di casa o tramite bombole a GPL.
  • A carbone Questa è senza dubbio la soluzione più amata dai veri fuochisti. Le braci di legna o carbonella donano alle vostre pietanze un sentore di affumicatura che è poi il vero quid in più se parliamo di griglie.