Consigliati

Carnevale, una festa divertente tutta da vivere

Tutti conosciamo la festa di carnevale e a breve, ne scopriremo anche le date secondo il rito romano e quello ambrosiano. Poco si sa, tuttavia, sul come è nata questa tradizione e come si è arrivati ai giorni nostri con divertenti carri allegorici ed eventi in maschera per grandi e piccini.

Curiosità su come è nato il Carnevale

Si tratta di una antica tradizione, che partiva prima del periodo della Quaresima in cui ci si prepara all’arrivo della Pasqua. Tra l’altro, carnevale, deriva proprio da una parola latina che letteralmente si traduce come privarsi della carne. Di conseguenza, il cosiddetto martedì grasso, ci si adoperava per realizzare tantissimi golosi piatti. Preparati, pure dei dolci come le chiacchiere, da gustare per tutto il suddetto periodo. Il tutto, per arrivare più preparati al digiuno da carne nella Quaresima.

Se poi andiamo ancora più indietro nel tempo, è interessante scoprire come la festa di carnevale sia ancora più antica. Già i Romani, avevano tra le loro usanze di indossare delle maschere. Quando? In occasione delle varie feste per onorare il Dio Saturno. In comune con l’attuale Carnevale, il periodo dei festeggiamenti prima della Quaresima.

Tali eventi, erano delle vere e proprie feste popolari, in cui a banchetti ricchi di ogni cibo, partecipano popolo e nobili. E le maschere da carnevale da indossare, servivano per potersi confondere tra la gente. Utilissime, per eliminare ogni differenza di rango tra i suoi partecipanti, creando un maggiore clima di festa. Usanze analoghe per festeggiare Dionisio, anche nell’antica Grecia. E ai giorni nostri? Carnevale, rimane sia una festa da festeggiare con i più piccoli e sia una festa più in grande con sfilate di carri allegorici. Tra le più belle, quelle di Viareggio e di Venezia per l’Italia, oltre che la più nota a Rio de Janeiro.

Carnevale 2020 data, quando ricade quest’anno e come calcolarla in generale?

Ma quando è carnevale? Tale festa, pur capitando ogni anno in una data diversa, è nella realtà molto semplice da calcolare di anno in anno. E’ infatti da considerare, quando si festeggia la Pasqua e da lì calcolare un periodo di circa 2 mesi prima. In pratica, è tra il mese di Febbraio e di Marzo di ogni anno, che si festeggia la suddetta festa e si eseguono le più belle tradizioni del nostro paese. Domenica 12 aprile, è il giorno di Pasqua. E quindi, è inevitabilmente facile intuire, che siamo ad oggi nel pieno periodo per festeggiare il carnevale. Dal 09 febbraio 2020, infatti, è il primo giorno utile per considerare l’inizio di questo evento.

Anche per la sua fine, è abbastanza immediato il calcolo. Al riguardo, è da considerare sempre la Domenica di Pasqua e il martedì noto come Grasso, che precede il mercoledì delle Ceneri e l’inizio del periodo della Quaresima. Tale data, ricade al 25 febbraio 2020. Attenzione, tuttavia, a considerare anche una eccezione al calcolo. Vi è, in particolare, la data del 29 febbraio 2020 come ultimo giorno del Carnevale. Tale data, è di riferimento per l’arcidiocesi di Milano e alle varie diocesi collegate, che utilizzano il rito ambrosiano.

Ecco come vestirsi a carnevale, alcune simpatiche idee fai da te per i più piccoli

Ad oggi, questa divertente festa è ancora tra le più amate. Una occasione, anche per far divertire i più piccoli. Per vestirsi a carnevale, basta solo un po’ di fantasia e non è necessario andare ad elaborare delle idee troppo complicate. L’importante, è divertirsi e rendere i bambini partecipi del significato di questa unione.

Delle idee su come vestirsi a carnevale fai da te? Niente di più semplice che richiedere l’aiuto di mamma e papà. Questi ultimi, potranno creare delle coroncine e un piccolo vestito lungo, per trasformare una bambina in principessa. Oppure, una altra originale idea per il fai da te, è quella di creare delle bende da porre sugli occhi e una spada giocattolo, per realizzare un piccolo pirata.