Consigliati

Piscina fuori terra: ecco tutto quello che c’è da sapere

Come montare una piscina fuori terra

Non andare al mare per le vacanze non deve essere per forza sinonimo di mancato relax. Basta valutare proposte alternative, ma ugualmente valide. Una piscina fuori terra, ad esempio, rappresenta il sogno di tutti coloro che in estate sono costretti a rimanere in città. Le piscine esterne, comodamente posizionabili in giardino o in terrazzo, rappresentano un investimento sul vostro relax. Non è da tutti, infatti, poter approfittare h24 di una piscina esterna.

3 cose da fare se non andate al mare d’estate

In generale, la mancata partenza al mare non deve fermare la voglia di relax e di evasione dalla routine lavorativa. Sono moltissime le attività che si possono prendere in considerazione in alternativa al mare.

Un divano per amico

Leggere, chiacchierare ore al telefono, guardare film e serie tv, lunghe dormite. Scegliete di fare tutto quello per cui non avete mai tempo durante il resto dell’anno. Approfittate ora, perché poi queste attività da divano vi mancheranno per molto tempo.

Toccata e fuga nei luoghi turistici vicini

Lontano non è per forza sinonimo di migliore. Approfittate delle domeniche e delle singole giornate libere. Fate il pieno di benzina e partite anche solo per un giorno. Le nostre città sono circondate da campagne, agriturismi, boschi e centri storici meravigliosi che non aspettano altro che di essere visitati.

Visita luoghi della tua città che non conosci ancora

Guardate la vostra città con gli occhi del turista. Esplorate luoghi che non visitate spesso, approfittate per conoscere un po’ di più della storia e delle persone della città che vi ospita. Scegliete di pranzare o cenare fuori. Non utilizzate mezzi motorizzati, ma passeggiate. Anche solo cambiare strada mentre tornate a casa potrà farvi notare particolari inediti.

Piscine fuori terra, una soluzione ideale soprattutto per chi ha bambini

Se gli adulti scendono più facilmente a compromessi, coi bambini non sempre è così facile. Chi ha figli lo sa bene. Per i più piccoli, le vacanze estive spesso sono sinonimo di mare e nulla potrà mai distoglierli da questa idea. Ma come si fa quando, per lavoro o altro, è impossibile partire? La piscina da giardino, può offrire una valida soluzione a questo problema. La fantasia dei bambini poi farà il resto. Una piscina, a quel punto, potrà diventare un oceano e la sponda opposta, un’isola misteriosa da raggiungere.

Tipologie di piscine da giardino

Esistono tanti tipi di piscine quante sono le esigenze di ciascun cliente. La piscina fuori terra Bestway, ad esempio, è tra i prodotti più richiesti. Certamente parliamo di un prodotto di elevata qualità, ma la qualità deve collimare con le esigenze specifiche. A tal proposito, le offerte di piscine fuori terra sono potenzialmente sterminate. Al momento dell’acquisto, dunque, è preferibile avere già le idee chiare. Il rischio, altrimenti, è quello di perdersi tra le diverse tipologie e le diverse marche. A tal proposito, abbiamo pensato di facilitarvi il lavoro. In linea di massima esistono tre tipologie di piscine fuori terra:

  • Piscine autoportanti

Le piscine autoportanti sono essenzialmente grandi piscine gonfiabili. Questo permette alla struttura di sostenersi in maniera autonoma. Queste piscine si caratterizzano per l’estrema facilità di montaggio e smontaggio. Al termine della stagione estiva, basta semplicemente sgonfiarle e conservarle al sicuro da agenti che potrebbero danneggiarle.

  • Piscine Frame

Le piscine fuori terra cosiddette “Frame” si sostengono grazie ad una struttura metallica esterna. Sono realizzate in tessuto incerato e resistente. Anch’esse sono semplicissime da montare e da smontare e, al termine della stagione estiva, lasceranno il vostro spazio perfettamente sgombro e pulito.

  • Piscine rigide

Le piscine fuori terra rigide sono istallate in pianta stabile e, dunque, non possono essere rimosse se non con opportuni lavori in casa. Non a caso, sono prodotti durevoli, realizzati con materiali resistenti agli agenti esterni. Persino una piscina fuori terra in legno, se correttamente manutenuta, può durare per decenni

Piscine fuori terra, prezzi e costi di manutenzione

Il costo di una piscina fuori terra varia a seconda della tipologia e del materiale. Le piscine autoportanti sono economiche e hanno dei costi di manutenzione irrisori. Le piscine fuori terra Frame rappresentano invece una buona via di mezzo tra robustezza e prezzo. Anche in questo caso i costi di manutenzione sono bassissimi. In ultimo, le piscine fuori terra rigide, valutati materiali e rapporto qualità prezzo, nonostante i prezzi di manutenzione, si confermano un investimento e dunque l’affare migliore. In alternativa si può valutare anche l’acquisto di piscine fuori terra usate.

[product catid=”717″ limit=”12″ blockname=”Piscine fuori terra” template=”catalog/product/list_featured_slider.phtml”]