Consigliati

Come decorare il tavolo natalizio

come decorare il tavolo natalizio

Il Natale non è solo una festività, è uno stato d’animo. Se non si prende con leggerezza, può diventare stressante decidere tutti i preparativi: chi invitare al veglione, che menu proporre ai commensali alla Vigilia e a Capodanno, che addobbi mettere per far sentire l’aria natalizia nella propria abitazione. C’è chi riempie la casa di qualsiasi ammennicolo che abbia anche la sola vaga apparenza di Natale, mentre altri vogliono fare le cose in modo quasi scientifico. Uno dei dubbi che attanaglia queste persone è come decorare il tavolo natalizio.

Se ci pensate bene, non è così scontato ed è più difficile riuscire a rendere natalizio in modo fantasioso il tavolo a cui si siederanno gli ospiti e i parenti. Non sono consueti, infatti, addobbi fatti apposta per la tavola, ma con un po’ di spirito natalizio tutto è possibile.

Come decorare il tavolo natalizio

La prima cosa che viene in mente a chiunque voglia decorare il tavolo per Natale è quella di mettere tovaglie e tovaglioli a tema e servire bicchieri e piatti più colorati del solito. Certo, questa è la base e lo fa anche l’individuo più Grinch sulla faccia della terra. Decorare il tavolo natalizio, però, non si ferma a questo.

Un’idea interessante potrebbe essere quella di contornare la tavola con i classici addobbi da albero di Natale, evitando di mettere le palle colorate che farebbero più da ingombro che altro. Se volete rendere la cosa più originale, al posto degli spumosi festoni da albero di Natale, potreste optare per delle lunghe decorazioni fatte di agrifogli o frondosi rami di abete o pino.

A quest’ultimi possono essere aggiunte poche e non invasive luci e le bacche decorative. A proposito di abeti e pini, poi, potrebbe essere un’idea elegante piazzare a centro tavola un alberello in miniatura.

Un altro tocco di classe è rappresentato dalle candele che vanno inserite in punti strategici del tavolo natalizio per non dare fastidio e creare la giusta atmosfera. Il consiglio che vi diamo è di non scegliere colorazioni troppo forti. Delle candele bianche sarebbero una gioia per gli occhi e per lo spirito. Da evitare le candele profumate, infatti, queste potrebbero coprire gli odori delle pietanze o, addirittura, guastarli.

Babbo Natale non è invitato?

Se si vuole rimanere sul classico, una buona soluzione per decorare il tavolo natalizio è inserire qua e là, in modo sempre poco invasivo e ben strutturato, in base anche alla disposizione dei coperti, figurine, adesivi o miniature di Babbo Natale, il simbolo numero uno delle feste. In questo modo, anche i bambini si divertiranno a sedere alla tavola imbandita.

Il simpatico e generoso vecchietto come raggiunge le abitazioni? Con le renne. Fate spazio, quindi, anche a loro.

Un’idea carina e ludica potrebbe essere quella di mettere a tavola le palle di vetro con la neve. Se parliamo di decorazioni ludiche, Inoltre, vi consigliamo delle piccole e sfiziose campanelline.

Presentare bene il dolce

Durante il cenone, uno dei momenti più attesi è quello del dolce. Il Natale è sì tradizione, ma può abbracciare anche l’innovazione. I dolcetti tipici della cultura americana hanno preso il sopravvento nella pasticceria nostrana e sono adatti a completare un pasto luculliano natalizio. Pensiamo ad esempio ai cupcake o ai brownie. Ecco, ora immaginate che questi dolcetti vi vengano serviti all’interno di una campana di vetro.

Voi scoperchiate e il vostro olfatto viene invaso dai profumi che erano rimasti intrappolati nella campana. Senza dubbio, una trovata del genere farà parlare di voi nei giorni a seguire.

Ne volete sentire un’altra per servire il vino o lo spumante? Un abitino da Babbo Natale per la bottiglia. Non siamo pazzi, esiste davvero. Parliamo di un cappellino e di una sorta di mantellina color rosso da far indossare alla bottiglia. Più originale di così è difficile.

Non siate pacchiani

Tutte queste idee possono essere unite, ma il consiglio principale è di non riempire il tavolo natalizio in maniera pacchiana. D’altronde, deve rimanere lo spazio per i piatti, per i bicchieri e bisogna fare in modo che i commensali abbiano spazio di manovra per conversare e prendere le prelibatezze da eventuali vassoi, senza ritrovarsi una renna tra la forchetta e il formaggio.

Usatene solo alcune o alternate, visto che tra Vigilia di Natale, Santo Stefano e San Silvestro le occasioni per decorare il tavolo non mancheranno.

[product skus=”165544,165553,142736,19937,166490,20002,165547,166543,166521,166496,166432,166501″ limit=”15″ blockname=”Decorazioni tavolo natalizio” template=”catalog/product/list_featured_slider.phtml”]