Consigliati

Consigli utili e pratici per organizzare un picnic perfetto

pic-nic

L’idea di fare un bel picnic all’aria aperta stuzzica la maggior parte delle persone, ma spesso ci si ferma dal metterla in pratica perché può sembrare difficile da organizzare. Ecco, quindi, una serie di consigli utili e pratici per un picnic perfetto!

Scelta del luogo

Fare una gita fuori porta significa partire dalla scelta del luogo del picnic: se si vuole restare in città per fare un bel picnic in un parco pubblico, la scelta migliore è quella di spostarsi con i mezzi pubblici o addirittura in bicicletta. Se invece il luogo che scegliamo è più distante, meglio utilizzare meno automobili possibili: non c’è niente di meglio che una bella giornata completamente incentrata sulla natura e sull’ecologia!

Cestino da picnic

Chiunque pensa al picnic, pensa al classico cestino: vintage, tradizionale e romantico. E per chi non ha questo cestino? Niente paura! Vi sono molte alternative, anche grazie al riciclo creativo, che si possono utilizzare: cassette della frutta e scatole di cartone possono essere un buon punto di partenza. Si possono anche tranquillamente riutilizzare zaini, borse da viaggio o acquistare dei pratici cestini in cartone.

Disposizione del cibo

Una volta scelto il cestino da picnic, un consiglio pratico ed intelligente è quello di posizionare le pietanze a seconda del pranzo: è meglio, infatti, posizionare in cima le prime portate (come antipasti ed eventuali primi piatti). Si possono, inoltre, preparare contenitori personalizzati, in modo che ognuno abbia a disposizione il proprio portapranzo.
Un’altra soluzione per la disposizione del cibo, potrebbe essere la suddivisione del cibo in monoporzioni già pronte alla distribuzione: una pratica soluzione, soprattutto se si è in tanti a partecipare al picnic o se ci sono bambini da gestire.
Per le bevande, il miglior consiglio è quello di posizionarle ai lati del cestino picnic o separate dal cibo.

Idee per il menu

Partendo sempre dai propri gusti personali, le pietanze da portare ad un picnic dovrebbero essere sempre veloci e pratiche: tra le varie proposte, non mancano le torte salate o le insalate di riso da poter gustare anche freddi. Spesso, però, il picnic è l’occasione giusta per riunirsi attorno ad un fuoco e per preparare gustose grigliate di verdure, carne o formaggi vari.
Per quanto riguarda i dolci, una semplice crostata o delle torte morbide sono sempre ottime ad un picnic. E la frutta? Non dovrebbe mai mancare!

Stoviglie e posate

Meglio evitare stoviglie e posate usa e getta: prediligere borracce e thermos permette di tenere al meglio le proprie bevande, sia fredde che calde. Stoviglie e bicchieri riutilizzabili hanno il vantaggio di non formare un’eccessiva spazzatura. Infatti, bisogna sempre tenere bene a mente di lasciare il luogo del picnic nel migliore dei modi e, evitando prodotti usa e getta, i rifiuti accumulati dovrebbero ridursi al minimo.

Giochi e passatempi

Dopo aver mangiato, o anche tra una pietanza e l’altra, è sempre bello e piacevole trovare dei passatempo per sfruttare al meglio la giornata: ideare giochi e attività da svolgere all’aria aperta, soprattutto se si è in gruppo o con i bambini, può essere fondamentale.
Portare con sé un pallone per una partita di calcio o di pallavolo, inscenare una caccia al tesoro, portare la macchinina per bambini, raccontare storie o fare dello yoga collettivo possono essere alcuni esempi.

E se piovesse, il piano B potrebbe essere quello di riunirsi a casa di un amico: cibo e giochi sono già pronti, meglio non lasciare che la giornata si rovini per un imprevisto!