Consigliati

Come riscaldare la propria stanza: semplici soluzioni per vivere bene d’inverno

Come riscaldare la propria stanza

L’inverno è alle porte: iniziano i primi freddi, le piogge e l’umidità invernali: meglio coprirsi e tenersi al caldo per evitare brutte influenze! Ma cosa fare se la nostra stanza è fredda?
Vi sono alcune semplici soluzioni da poter seguire per riscaldare una stanza in modo intelligente e veloce: scopriamo quali!

Luce del sole

Sfruttare la luce giornaliera del sole è un ottimo metodo per riscaldare le stanze della propria casa: lasciando penetrare la luce dalle finestre e dai balconi, si prepara la casa ad un gentile tepore.
Il metodo migliore è quello di lasciare tende e tapparelle aperte prima di uscire di casa per iniziare la giornata di lavoro per poi richiuderle in serata, quando arriva la notte per conservare il calore accumulato.

Riscaldare il letto

Si arriva all’annosa questione del letto gelido: lenzuola pronte ad accoglierti nel freddo totale. Anche se si riscalderanno dopo poco, una volta al suo interno, esistono tre piccoli trucchi per riscaldare il letto prima di infilarci per la nanna.

  1. Preparare una borsa d’acqua calda è uno dei metodi più antichi e semplici: riempita di acqua bollente, basta assicurarsi di aver chiuso per bene il tappo e lasciarla sotto le coperte per almeno una decina di minuti. Il letto sarà bello caldo.
  2. Soffiare l’aria calda dell’asciugacapelli direttamente sul letto o sotto le coperte. Anche se può sembrare semplice e bizzarra come soluzione, può essere un buon palliativo per sdraiarsi in un letto già ben riscaldato.
  3. Anche le coperte elettriche sono una soluzione per riscaldare il tuo letto: usando poca energia, garantiscono comfort durante la notte. Ovviamente, bisogna accendere la coperta elettrica poco prima di andare a letto e spegnerla poco prima di addormentarsi, in modo da non consumare troppa energia.

Tappare gli spifferi

Gli spifferi rappresentano i nemici giurati per chi prova a riscaldare una stanza: tutti gli sforzi atti a produrre calore sono vanificati dall’ingresso di aria fredda. Bisogna dunque prestare attenzione e chiuderli tutti, anche con semplici coperte in attesa di una soluzione definitiva (come ad esempio sostituire una finestra o cambiare gli infissi).
Per scoprire se vi sono degli spifferi basta sentire il movimento dell’aria con una mano posta davanti ad una finestra o una porta, oppure posizionare una candela accesa: se la fiamma si muoverà, allora non vi è dubbio.

Sfruttare termosifoni e caloriferi in modo efficiente

Alcuni trucchi ci vengono in soccorso se in casa (e in particolar modo nella stanza da riscaldare) vi sono presenti dei termosifoni che non ci sembrano abbastanza efficienti:

  • evitare mobili davanti al termosifone per evitare una dispersione di calore: spesso, nelle vecchie case, il termosifone era solito trovarsi dietro a divani per nasconderlo. Meglio lasciare libero il passaggio del calore
  • se possiedi un calorifero portatile, meglio posizionarlo in un ambiente dalle dimensioni più ridotte per riscaldarti in modo più efficiente

Acquistare una stufetta

Pensare di acquistare una stufetta è un’ottima soluzione per riscaldare stanze di varie dimensioni: sul mercato ne esistono di vari tipi, con varie caratteristiche e con vari budget. Ma spesso non si tiene presente del consumo di energia: meglio acquistare quindi un prodotto dal piccolo formato ma dal grande potere calorifero. Fast Power Heater ne è un esempio.
Prodotto con l’intento di riscaldare la tua stanza in breve tempo (parte da una temperatura minima di 15° ad un massimo di 32°), riesce a riscaldare un ambiente di 23 m2 con soli 350 watt. Con Fast Power Heater è possibile impostare la temperatura preventivamente (abbiamo quindi la possibilità di entrare in casa col tepore scelto) ma anche di portarlo in giro comodamente, non solo in altre stanze (si pensi al garage per svolgere dei lavori fai da te, alla mattina nel bagno freddo o alla casa vacanze).

Dunque, per un trascorrere i giorni invernali nella propria casa al caldo e per dormire sonni piacevoli bisogna tener conto di questi piccoli accorgimenti per vivere al meglio.