Consigliati

Termoarredo, quale scegliere per la propria casa?

Termoarredo

Il termoarredo rappresenta senza dubbio l’anello di congiunzione tra funzionalità ed estetica. Da tempo, gli appartamenti hanno detto addio ai tradizionali e antiestetici radiatori per abbracciare soluzioni più moderne ed efficienti.

Cos’è un termoarredo?

Il termoarredo non è altro che un radiatore dal design snello e per nulla ingombrante. In commercio potrete trovare termoarredi che funzionano come i consueti termosifoni o anche termoarredi elettrici. La novità di questo tipo di radiatori è data, in primo luogo, dal loro aspetto salvaspazio, caratterizzato dalla tipica forma a scaletta. I tubolari, similmente ai pioli di una scala, si dispongono orizzontalmente e paralleli gli uni agli altri. Insieme ai vecchi radiatori, dimenticate anche materiali spessi come la ghisa. I termoarredi, detti anche scaldasalviette, sono infatti realizzati in metalli meno spessi, ma ugualmente resistenti. Questo permette di diffondere il calore nelle stanze in tempi più brevi.

Termoarredo. A cosa serve?

Quando parliamo di termoarredo, non bisogna pensare ad una sua funzione esclusivamente pratica. Questa particolare tipologia di moderno radiatore, infatti, svolge più funzioni in una. Le funzioni del termoarredo in una casa sono principalmente tre.

  • Funzione salvaspazio. Come si può intuire, il termoarredo si configura come una soluzione ideale per chi ha poco spazio a disposizione. Oltre ad essere costituito da elementi davvero sottili, il radiatore è concepito per occupare meno spazio possibile. Per questo motivo, l’elemento esterno tende a sporgere il meno possibile rimanendo addossato al muro.
  • Funzione di arredo design. Il termoarredo design è diventato decisamente un’esigenza degli appartamenti moderni. Grazie alle sue forme dal design minimal ed elegante è diventato un elemento d’arredo a tutti gli effetti. A potenziare questa funzione concorrono anche i materiali contemporanei – come il termoarredo cromo – e l’orientamento. A tal proposito, a seconda dei gusti e delle esigenze del cliente, si possono trovare anche elementi di termoarredo orizzontale.
  • Funzione scaldasalviette. Esistono particolari termoarredi che non sono progettati per riscaldare l’intero ambiente, ma fungono solo da scalda salviette. Se cercate un termosifone che svolga entrambe le funzioni, vi consigliamo un termoarredo bagno.

Termoarredo bagno. Come funziona?

Nonostante possano essere utilizzati anche in altre stanze della casa, i termoarredi sono particolarmente richiesti in stanze poco estese come, ad esempio, il bagno. Il termoarredo bagno, grazie alla sua particolare conformazione a scaletta, permette di essere utilizzato anche come scaldasalviette. Come accade per i comuni stendi panni, basterà poggiare gli indumenti e gli asciugamani sui vari tubi.

Quale termoarredo scegliere?

Come abbiamo visto, esistono vari tipi di termoarredo. Una delle caratteristiche che va vagliata per prima è senza dubbio il tipo di alimentazione energetica. In base a questa caratteristica, è utile distinguere tre tipologie di termoarredo.

  • Termoarredo idraulico. Si caratterizza per l’alta temperatura, capace di riscaldare in poco tempo l’intero ambiente. Questo è possibile in quanto il termoarredo in questione è collegato direttamente all’impianto di riscaldamento. Allo stesso tempo, come un qualsiasi radiatore si azionerà solo quando sarà acceso anche l’impianto di riscaldamento.
  • Termoarredo elettrico. Permette di regolare singolarmente i termoarredi. Questo significa che, all’occorrenza, è possibile accendere singolarmente il radiatore. In questo caso, infatti, il scaldasalviette elettrico è autonomo rispetto all’impianto di riscaldamento. Basterà semplicemente collegarlo alla presa elettrica. Sì, ma, all’atto pratico, il termoarredo elettrico come funziona? Il termoarredo elettrico viene semplicemente riscaldato da una resistenza elettrica in forma di serpentina. All’interno troviamo un liquido termovettore. All’esterno invece un termostato che servirà a regolare la temperatura.
  • Termoarredo misto. Infine questa terza tipologia ibrida unisce le funzionalità del primo e del secondo tipo. In questo caso, il termoarredo si collega al sistema di riscaldamento centrale. Allo stesso tempo, però, è autonomamente dotato anche di un elemento elettrico riscaldante che permette ad un solo termosifone di essere utilizzato anche singolarmente.

Termoarredo. Prezzi e offerte

Il termoarredo si configura come una spesa alla portata davvero di tutte le tasche. Il prezzo dei singoli elementi, infatti, si aggira mediamente intorno ai 150 euro. Inoltre, moltissime sono le offerte vantaggiose che si susseguono durante l’anno. Se si vuole risparmiare, il termoarredo elettrico, probabilmente, è la scelta meno dispendiosa. Questo, infatti, permette di evitare i costi dell’impianto idraulico e della relativa manodopera.