Consigliati

Cos’è una doccia Walk-in? Ecco cosa devi sapere

doccia walk in

Una soluzione di tendenza negli ultimi mesi in tema di funzionalità e comodità, la doccia walk-in è una variante alla classica cabina. Mediante apposizione di una parete in cristallo, infatti, permette di evitare una più scomoda installazione al muro e con supporti metallici. Adatta soprattutto in bagni piccoli e stretti e per persone con ridotte mobilità, la walk-in può essere facilmente installata anche in bagni di grandi dimensioni e valorizzarne e sfruttarne i massimi spazi.

Doccia Walk-in, conosciamone le prime caratteristiche

Stai ristrutturando il bagno ed hai già superato il classico ostacolo su cosa installare tra una doccia e una vasca? Bene allora sei in una buona posizione per valutare anche una comoda variante come la doccia walk-in.

Si tratta, di una installazione diversa dalla cabina doccia ovvero senza la necessità di fissare la stessa al muro e con supporti metallici. Tutto ciò che occorre per la doccia Walk-in, è un piatto a filo di pavimento e una parete in cristallo da posizionare al lato opposto del soffione. In questo modo, è creata una struttura di separazione rispetto alla zona bagno.

Ideale per bagni di piccole dimensioni, la doccia walk-in non presenta alcuna barriera. Flessibilità, anche nella scelta delle dimensioni standard da acquistare, in possibili soluzioni su misura e con elementi decorativi all’interno del vetro. Ne è possibile, tuttavia, anche mantenere una configurazione classica con vetro trasparente di facile pulizia.

I vantaggi di una doccia walk-in nei bagni di piccole e grandi dimensioni

Tanti i vantaggi di una doccia walk-in oltre alla facile installazione in bagni di piccole dimensioni. Non prevedendo delle barriere e con l’apposizione della sola parete in cristallo, è infatti una struttura poco ingombrante. Adatta, anche per soluzioni che prevedono degli spazi molto stretti nel bagno. Senza contare che è presente un maggiore spazio all’interno dello stesso ambiente doccia. Altri vantaggi di una doccia walk-in sono anche su:

  • Maggiore luminosità della doccia. La parete in cristallo, garantisce un maggiore passaggio della luce rispetto alle classiche soluzioni ad oggi installate nella cabina doccia.
  • Può essere realizzata anche su misura, optando per soluzioni ad hoc in base al poco spazio presente nel bagno.
  • Permette di non rinunciare ad una pratica opzione doccia con una soluzione di facile installazione. Inoltre la parete in cristallo è molto semplice da pulire.
  • Laddove si dispone di molto spazio, permette di valorizzare la scelta della doccia con modelli spaziosi per il massimo relax.
  • E’ adatta anche per chi ha difficoltà motorie. L’open space, valorizza maggiormente lo spazio in bagno e assicura una maggiore libertà dei movimenti.

E’ tuttavia importante, che l’installazione sia eseguita solo da personale qualificato e con attenzione all’aderenza della parete in vetro (poco spessa rispetto alle soluzioni adottate nelle comuni cabine doccia). Particolare attenzione anche sul piatto a filo pavimento con scarico diretto sul pavimento. Quest’ultimo, infatti, è più soggetto ad eventuali fuoriuscite di acqua rispetto ai piatti doccia più spessi presenti nelle cabine doccia.

Modelli di doccie walk-in e costi medi richiesti per la prima installazione

Le doccie walk-in al pari delle classiche cabine doccia, possono prevedere delle misure standard o essere realizzate anche su misura. Fermo restando una installazione con personale qualificato che potrà consigliare la migliore soluzione anche in base allo spazio ristretto presente nel bagno, ecco le tipologie che è possibile scegliere ad oggi:

  • Ad incasso. E’ tra le più utilizzate e facili da installare. La singola parete in vetro, può essere posta sia con l’entrata a destra e sia con l’entrata a sinistra.
  • Ad angolo. Utilizzata per spazi davvero minimi nel bagno, permette di sfruttare uno spazio poco utilizzato come l’angolo. Prevede, l’istallazione di due pareti doccia per formare la struttura open space.

I costi, sono pressoché variabili in base alle dimensioni scelte e ad elementi di complemento come la rubinetteria e il piatto doccia da installare. Costi variabili anche in base al tipo di vetro scelto nella classica opzione trasparente (più contenuti nei range di prezzo) o in cristallo serigrafato (maggiore costo in merito). Inoltre, possono essere previste opzioni come l’anticalcare che possono ulteriormente aumentarne il prezzo ma senza determinare eccessivi esborsi economici, per una scelta pratica e funzionale nei bagni di piccole e grandi dimensioni.