Consigliati

Come costruire scaffali in legno e non solo: ecco i nostri consigli

come costruire scaffali in legno

Come costruire scaffali in legno? È l’operazione più diffusa nei lavori fai da te. Adotta le tipiche tecniche del bricolage, con zelo e tanta pazienza. La manualità è una dote naturale certo. Con impegno e costanza, tutti possono diventare abili maestri artigiani. Fissa un obiettivo e raggiungilo: una lezione sempre valida anche per imparare come costruire scaffali in legno.

Come costruire scaffali in legno? La guida

Vere regole non ce sono. Organizza un piano di lavoro. Prima scegli il luogo dove collocare gli scaffali in legno: la camere da letto, la cucina e il salotto sono gli ambienti ideali. Successivamente stabilisci la destinazione d’uso: gli scaffali di solito, a prescindere dal materiale, sono un elemento decorativo e funzionale. Suddividi l’operazione in varie fasi e considera diversi fattori:

  • Taglia il legno in assi. Valutane le dimensioni. Conta la quantità necessaria, in base al numero di ripiani da realizzare. Rimuovi schegge, imperfezioni tramite un’apposita carta vetrata: è il lavoro di rifinitura;
  • Come costruire scaffali in legno?  Prosegui con la seconda fase: quela più creativa. Parliamo della decorazione. Tingi gli assi di legno con vernici colorate.  Adopera la tecnica del decoupage. Lascia asciugare per ore. Sii paziente. La bellezza vive nei dettagli;
  • Assembla gli assi. Usa il trapano, strumento fondamentale, nonchè valido aiuto in questa terza e ultima fase. Evita che il legno si spezzi in frantumi. Lesioni, come crepe e schegge, comprettono la qualità degli scaffali. Fissa al muro i ripiani. Procedi con l’assemblaggio generale, accostando tutti i pezzi gli uni agli altri, al pari di un puzzle. Verificane la stabilità. Infine stringi le viti, meglio se lunghe. Ultima il lavoro con zelo e perizia.

Come costruire scaffali in legno e non solo: come fare scaffali in cartongesso ?

ll legno è il re dei materiali, ma numerose altre sono le soluzioni possibili: il cartongesso  diventa così una buona alterativa anche per realizzare gli scaffali. La qualità non viene meno, a dispetto dei luoghi comuni.  Il discrimine è, invece, il tipo di lavorazione. Puoi eseguire una bozza del progetto. Poi stabilisci il numero dei ripiani, calcolandone le dimensioni. Come fare scaffali in cartongesso? Essendo molto vesatile, potrai realizzare forme differenti l’una dall’altra. Lasciati ispirare dalla fantasia. Segui questa guida:

  • Fissa alla parete i listelli. Collega i due montanti (posteriore e anteriore), con apposite traverse. La priorità è una sola: l’equilibrio. Calcola le misure al pari di un geometra provetto: usa una squadra, una riga e una livella a bolla;
  • Avvita gli appoggi laterali. Tramite un cutter, potrai ricavare il pannello, i ripiani e i profili anteriori. Poi ancora l’intera struttura di cartongesso al muro, con pochi e fondamentali strumenti: la colla e le viti;
  • Rendi la superficie liscia. La chiamano fase di “stuccaggio”. Nascondi fessure e teste delle viti. Infine. tramite vernici e spray, tingi e lucida lo scaffale. Cura i dettagli. Esegui con  sapienza artigiana tutte le procedure appena descritte. Il lavoro è fatto.

Come costruire scaffali in legno e non solo: come montare scaffali a bulloni e metallici?

Gli scaffali metallici, detti anche scaffali a bulloni, si distinguono invece per le linee di design sobrie e leggere: ben si addicono ad uno stile d’arredo più moderno, urban e industrial in casa e in ufficio. La bellezza, d’altronde, è sinonimo anche di semplice eleganza. C’è chi li colloca in cucina, per disporre utensili, detersivi; c’è chi preferisce fissarli alle pareti del bagno come beauty case sospesi. Di certo, rispetto a quelli in legno e in cartongesso, gli scaffali metallici non assolvono a una funzione esclusivamente decorativa. Il loro punto di forza è però un altro: sono i più facili da montare, grazie ad un apposito kit. Anche in questo caso, bisogna eseguire un’operazione ad hoc. Suddividi il lavoro in varie fasi:

  • Inserisci i piedini all’estremità dei quattro montanti. Poi appoggiali sul pavimento. Avvita i bulloni, peculiarità degli scaffali a metalllo, a cui devono il secondo nome;
  • Calcola dimensioni e spessore delle eventuali mensole, in base a soli due parametri: funzione e destinazione d’uso. Realizza poi la struttura finale, con profilati di acciaio zincato e pannelli in cartongesso;
  • La fase di rifinitura è a tua discrezione, in linea allo stile d’arredo. Puoi collocare dei faretti. L’obiettivo è uno solo: valorizzare l’ambiente.

 Come costruire scaffali in legno: cosa mettere sugli scaffali?

Lasciati ispirare dalla fantasia. Trasforma gli scaffali in librerie, mobiletti per la tv o semplici mensole porta oggetti. Dove comprare scaffali? Scopri modelli e materiali adatti a te qui.

[product catid=”554″ limit=”12″ blockname=”Ripiani e mensole” template=”catalog/product/list_featured_slider.phtml”]