Consigliati

Guida all’acquisto delle lenzuola

Una guida all’acquisto delle lenzuola è indispensabile per scegliere l’articolo più adatto alle tue esigenze.

La biancheria è il cuore della camera da letto, l’ambiente più intimo della casa e delle strutture ricettive, come alberghi e bed and breakfast. Nulla va lasciato al caso e bisogna curare con zelo i dettagli, in base ai propri desideri e allo stile d’arredo che preferisci. Orientarsi non sembra affatto facile, poiché la gamma è sempre ampia: cambiano i modelli, le qualità di tessuti e materiali, che a loro volta si declinano in un altrettanto vasto assortimento. Ti aiutiamo a scegliere la soluzione ideale, con una guida all’acquisto delle lenzuola.

Materiali

Piacevoli al tatto, economiche o costose, avvolgenti durante le rigide notti invernali o oasi di refrigerio rispetto alla calura estiva, tra i complementi per il letto, le lenzuola definiscono lo stile e l’atmosfera della tua stanza. Le tipologie in commercio sono numerose: si distinguono l’una dalle altre per i colori, che di solito vanno dai toni pastelli del verde, del celeste, del rosa agli sfondi blu più accesi. Prima dell’acquisto, è bene però valutare molti fattori, al di là delle ultime tendenze in fatto di moda, considerando ad esempio la qualità dei tessuti e dei materiali, come già accennato prima.

  • Cotone. Facili da lavare, leggere, adatte ad ogni stagione, tutti ne hanno almeno un paio. Le lenzuola di cotone sono le più note e anche le più usate: molti le preferiscono alle altre più pregiate, perché morbide e non allergeniche in quanto, essendo composte soprattutto dalla cellulosa, assorbirebbero i liquidi in eccesso; il rapporto qualità- prezzo è ottimo: un tessuto buono e alla portata di tutti;
  • Lino. Cucite a mano o confezionate su misura da sartorie specializzate, le lenzuola in lino sono spesso un prodotto unico e raffinato: i disegni, gli intagli fatti con ago e uncinetto conferiscono un grande effetto visivo. Molti le conservano con cura e gelosamente, usandole per occasioni speciali e per il corredo, data la qualità del materiale: il lino è fresco, traspirante, ideale per contrastare la torrida afa estiva ma anche polvere, batteri e microrganismi, essendo totalmente anallergico;
  • Seta. Nel Medioevo le consideravano preziose merce da scambio e per secoli hanno rappresentato un simbolo dell’aristocrazia per i nobili casati: le lenzuola in seta sono chic, eleganti e tutti sognano di averle. Essendo un prodotto unico, sul mercato è difficile però trovarne di autentiche: spesso le vendono solo negozi specializzati e occorre pertanto fare attenzione. Lisce, delicate, morbide al tatto, le lenzuola in pura seta hanno prezzi elevati, ma il costo è ampiamente ripagato, visto che durano nel tempo, sono biocompatibili, ipoallergeniche, perfette per ogni stagione, essendo la seta un buon isolante termico. Vanno custodite e lavate con cura, come si sa: meno indicate per la cameretta dei bambini, conferiscono alla stanza da letto matrimoniale un tocco di classe, vero, autentico, nobile. Tu quale tessuto preferisci?

Qualità tessuti

Dal cotone al lino sino alla seta, i tessuti vengono considerati di buona qualità, non solo per la tipologia del materiale, come spiegato poco fa, ma in base ad un altro parametro meno noto: la densità del filato, cioè il numero di fili, in inglese Thread Count (TC), per centimetro o pollice quadrato. Tanto è maggiore il numero di fili, tanto più il tessuto sarà compatto, morbido, resistente e dunque più denso. Se un filato si contraddistingue per le alta qualità, le lenzuola di pregio avranno un minor numero di fili. Ecco, in breve, le misure di riferimento:

  • 19 fili/cm² (140TC) occorrono per assicurare una qualità standard, nella media come il buon filato di puro cotone;
  • 28 fili/cm² (180TC) sono sufficienti per un livello di buona qualità, come per il percalle;
  • 31 fili/cm² (200TC) permettono di avere un tessuto dall’alta qualità, come il raso di cotone;
  • 62 fili/cm² (400TC) garantiscono una qualità superiore;
  • 62+ fili/cm² (400+TC) sono sinonimo di una qualità extra lusso.

 Dimensione

La guida all’acquisto delle lenzuola ti aiuta a scegliere l’articolo ideale, non solo in base allo stile d’arredo della tua casa, alla qualità e alla tipologia di materiali e tessuti, come spiegato poc’anzi, ma seguendo anche altri parametri importanti, seppur di primo acchito meno considerati. Per evitare errori, nella fase che precede l’acquisto, è opportuno valutare innanzitutto le dimensioni: ad ogni letto corrispondono delle lenzuola.

Dunque con metro, righello e blocknotes, bisogna prendere le misure, annotarle e ricordarsele, prima di scegliere e comprare il complemento per biancheria più adatto. Di seguito, ti spieghiamo come procedere grazie ad un paio di esempi pratici e ad un piccolo, essenziale vadevecum pronto all’uso, per effettuare l’acquisto delle lenzuola in base alle dimensioni del tuo letto.

  • Considera l’altezza del materasso. I set di lenzuola vengono realizzate, in base al formato standard dei materassi, che secondo le direttive europee, hanno uno spessore variabile tra i 20 e 30 cm di spessore. A volte, se le fibre sono naturali, si verifica un lieve restringimento;
  • Considera la tipologia del letto. A seconda che il letto sia barocco, sfarzoso o minimal e raso terra, che sia matrimoniale, singolo, ad una piazza e mezza, cambierà anche il set di lenzuola più adatto a te e alla tua stanza.

Se vuoi scegliere il set di lenzuola perfetto, clicca qui
[product catid=”1383″ limit=”12″ blockname=”lenzuola” template=”catalog/product/list_featured_slider.phtml”]